SUTTERTHINKS: Sutter spiega chi era il vero punto di riferimento per Jax, la scena di Abel con l’anello, che tipo di Presidente è stato Clay e tanto altro…

SUTTERTHINKS: Sutter spiega chi era il vero punto di riferimento per Jax, la scena di Abel con l’anello, che tipo di Presidente è stato Clay e tanto altro…

Dopo alcune settimane di pausa, per dimostrare la propria vicinanza al movimento Black Lives Matter (BLM), in seguito alla tragica morte del 47enne George Floyd che ha sconvolto gli Stati Uniti, il nostro Kurt Sutter è tornato ad interagire con i fans.
Tramite i suoi social ufficiali (Facebook, Instagram e Twitter) ha ripreso il format da lui ideato durante la pandemia, #SutterThinks, e ha risposto a varie domande, riguardanti “Sons of Anarchy”, “Mayans M.C.” e aspetti della sua vita sia personale sia professionale.
Con questo articolo (se vi siete persi quello precedente cliccate »QUI«) vi proponiamo una raccolta delle sue risposte più interessanti. Buona lettura!

Perché abbiamo visto il voto “Mayhem” per Jax ma mai il voto per fargli perdere la patch? E’ dipeso dal fatto di chi fosse e del suo ruolo all’interno del club?

Penso che il voto per incontrare “Mr Mayhem” abbia scavalcato quello per togliergli la patch. E’ stata anche una questione di tempi. A volte dovevamo anteporre la componente drammatica alla logica del club.

Quando Tara ha lasciato Jax e Charming, c’è mai stata l’idea di una fuga romantica per lei e Jax? Mi ha dato l’idea che fosse stato quasi accennato quando si sono sposati al Diosa.

Probabilmente. Ma in quella vita, ogni giorno porta una nuova sfida, un altro cambiamento di piani. Penso che Diosa divenne una piccola finestra temporale dove potessero onorare il loro amore. Inoltre, sposarsi in un bordello – andiamo, è fott*tamente magico.

Hai fatto un magnifico lavoro stravolgendo gli archetipi tradizionali di “buono” e “cattivo” in SOA. Chi ritieni fossero alcuni dei personaggi più “positivi”, che si sono guadagnati maggiormente il favore del pubblico (al di fuori dei bambini ovviamente)? Per chi volevi che noi “provassimo” qualcosa?

Grazie. In teoria, con ogni personaggio, almeno quelli che godevano di un arco narrativo, siamo stati in grado di mostrare sfumature di buono, cattivo, amore, odio ecc… Penso che tutti vengano influenzati da personaggi diversi sulla base delle proprie esigenze e dei propri traumi. Perciò non mi piace identificare personaggi specifici… preferisco che lo facciate voi.

Com’è nato il personaggio di Lyla?

Volevamo trovare un interesse amoroso per Opie. Amavo l’idea che fosse una delle ragazze del Cara Cara. Quando ho visto l’audizione di Winter (Ave Zoli), sapevo che fosse Lyla. Winter è bellissima, gentile e trasuda amore materno. Ho preso queste sue qualità per plasmare Lyla. Il pathos di Ryan (Hurst) e la vulnerabilità di Winter hanno contribuito a farne una coppia stupenda. E ovviamente, in quel mondo, alla fine anche una coppia struggente.

Quando Jax ritorna dall’Irlanda del Nord, perché mette il suo anello sulla tomba di John Teller?

Era il suo modo per far sapere a suo padre che avesse capito quanto accaduto. E’ andato tutto sottosopra. Nel finale della serie, ha chiuso il cerchio, andando a parlare a suo padre proprio dove era morto. Sul ciglio della strada commemorativo. Adesso era Jax quello che si trovava sottosopra. E sapeva che presto si sarebbe ricongiunto con il suo vecchio.

C’era qualche motivo particolare per cui nel finale avete focalizzato l’attenzione su Abel che tiene/gioca con l’anello di Jax?

Il primo figlio. Lignaggio. Roba biblica. Oltre a preparare le basi per il capitolo finale della mia quadrilogia di SOA, “Sam Crow”. La storia di Abel e Thomas Teller.

Chi ha avuto l’idea di portare Chucky in Mayans?

Sono stato io. Amo Michael (Ornstein). E’ uno dei miei più vecchi amici. Eravamo in classe di recitazione insieme a NYC quando eravamo entrambi ragazzi. E poi amo ciò che è riuscito a fare con Chucky. Quel personaggio è diventato il pathos di SOA nelle ultime stagioni. E l’idea che Bishop l’avesse vinto ad una partita di carte sembrava assolutamente possibile. E in un certo senso perfetta. Mi ha aiutato anche a suggellare la transizione tra SOA e Mayans.

Chi pensi fosse la “vera bussola” per Jax, Opie o Tara? Lui è sembrato crollare più per la fine di Opie; la morte di Tara lo ha alimentato di vendetta mentre quella di Opie l’ha cambiato?

Osservazione acuta. Penso che gli uomini forniscano stabilità, le donne uno scopo. Entrambi sono necessari per sentirsi completi. Ma bisogna vedere anche il modo in cui sono morti. Opie si è sacrificato. Tara è stata brutalmente assassinata. La morte di Opie ha privato Jax del suo equilibrio. Era perso. Quando Tara è morta, si è sentito violato. Il suo scopo era cambiato: da quel momento era la vendetta. Una volta che ciò è stato raggiunto… lui non aveva più stabilità e nessuno scopo. Era perso e da solo. Il club, i suoi figli… non bastavano. E così…

Era intenzionale da parte tua usare diverse versioni della canzone di Elvis “Can’t Help Falling in Love” nel primo e nell’ultimo episodio della serie?

Sì, certamente. Sono uno che abusa fortemente dei “richiami” (o citazioni). Nella serie ce ne sono TANTISSIMI. Non riesco a ricordarli tutti. Sei in grado di trovarne alcuni?

Ehi Kurt, sono Junior dalla Nuova Zelanda e mi piace da morire il tuo lavoro. Jake Gyllenhaal, durante un’intervista con Howard Stern, ha detto che quando eravate vicini di casa, Jake stava martellando qualcosa e ti ha sentito dire “Che caz*o è questo rumore? Smetti di usare quel ca*o di martello!”. Le pal*e di Jake sono letteralmente cadute quel giorno. Ciò detto, la mia domanda è: sei quel tipo di persona che per strada mette KO qualcuno se di mattino presto spara la musica a palla, oppure ignoreresti?

Innanzitutto, erano le 10 di sera e Jake stava costruendo un portico o qualcosa del genere. Avevo figli piccoli e una neonata che stavano dormendo. Credo di aver urlato “Sono le 10 di sera ca*o. Stiamo davvero ancora martellando? Ho bambini che dormono!” Ho sentito un imbarazzato, debole “Scusa…” e il rumore si è fermato. Più avanti quella settimana Jake bussò alla nostra porta per discutere di potatura degli alberi tra le nostre proprietà. Gli chiesi allora se fosse lui quel ragazzo che martellava… e lui annuì. Mi sono sentito uno stron*o. Ma per rispondere alla tua domanda, Sì, sono quel tipo che ti bussa alla porta e te la ammacca con il pugno se la musica è troppo alta. Ho vicini che possono confermarlo.

Se Jax fosse entrato mentre Gemma pugnalava/inforchettava Tara al posto di Juice, la vita di Gemma sarebbe stata risparmiata?

No, non credo. Ma ciò avrebbe ucciso la stagione 7!

Qual è stata la tua ispirazione per The Bastard Executioner?

Tutto è iniziato con una conversazione durante un pranzo con il mio amico Brian Grazer. Entrambi avevamo letto un libro fantastico, “The Reluctant Executioner”. Si tratta dell’affascinante storia vera di un boia germanico del diciasettesimo secolo. Non volevamo raccontare quella storia, ma è diventata la scintilla creativa che ha messo in moto TBX. La storia è stata modellata dalla grande mole di ricerche che ho effettuato. Non solo sui boia medievali ma sui Templari, la Chiesa Cattolica, i Plantageneti… Caz*o. Tutta quella parte di storia è molto più oscura di qualsiasi cosa che la mia mente potrebbe immaginare. Sul serio, leggete il libro di Dan Jones “The Plantagenets”. La storia della monarchia britannica è roba aberrante, qualcosa di folle e perverso.

Perché Happy collezionava tatuaggi? E’ stata un’idea ispirata da un fatto vero o frutto della tua immaginazione? Le esperienze di vita di David Labrava quanto hanno influito sullo sviluppo del personaggio di Happy?

Il nome Happy era un riferimento ad una delle mie opere drammaturgiche preferite, “Morte di un commesso viaggiatore”. Ho dimenticato se l’idea dei tatuaggi-per-uccisioni fosse basata su un fatto reale o meno. Forse… Se no, sono sicuro che lo sia ora. Usare gli smiley sembrava la scelta “più felice”. La vera sfida è stata trovare spazio sul torso di DL per piazzarli.

Quando Clay non era più Presidente e si trovava in prigione, il suo obiettivo era davvero aiutare Jax o aveva un ulteriore fine? E pensi che Jax sarebbe finito col diventare un Presidente peggiore di Clay? La scena dove Clay dice addio a Gemma in prigione, sperando di vederla dall’altra parte, è stata davvero straziante. Sei un grande scrittore!

Credo che Clay fosse sincero alla fine. Sapeva di essersi guadagnato il karma che l’ha afflitto. Ha cercato di rimediare quanto poteva. E in fin dei conti, Gemma era il suo più grande amore. Fare ammenda nei suoi confronti era ciò che più importava per lui. Non penso che Clay sia stato un cattivo Presidente. Credo fosse un leader molto efficiente e astuto, ma i suoi demoni hanno messo alla prova tutte le sue scelte. E alla fine hanno vinto. Jax aveva demoni diversi, ma ugualmente difficili da combattere. La differenza era che Jax fosse più profondo di Clay, più consapevole. Il che, ovviamente, era il suo difetto più tragico. Ma ha permesso a Jax di vedere l’inevitabilità della propria sorte e prenderne controllo, mettendo in atto la sua ultima decisione, una che è servita per il bene superiore.

Otto era il mio personaggio preferito. Mi spiegheresti cosa aveva fatto per essere imprigionato e se fosse uno dei First 9?

Otto non era uno dei First 9. Era un decennio troppo giovane per esserlo. Non sono sicuro di quale fosse la storia delle sue origini. Non credo abbiamo mai specificato i crimini che ha commesso, ma sostanzialmente si prese la colpa per un lavoro andato male, dichiarando di averlo fatto da solo e proteggendo Clay, Piney e altri membri senior del club. Credo anche fosse lo sponsor di Bobby o forse Chibs…

La mia domanda riguarda EZ: diventando una talpa, qualcuno nel sistema non l’avrebbe scoperto e rivelato al club? Ci sono così tante persone connesse all’interno e all’esterno che penso la notizia si sarebbe sparsa.

E’ sempre un rischio. Ma quando lavori con i Federali, loro svolgono un grande lavoro nel proteggere l’informatore. E’ costoso e richiede un impegno enorme nel destreggiarsi tra la legge, che nessuno ha interesse nel compromettere le informazioni. Poi, una volta che il caso è risolto, la situazione passa inosservata. Inoltre, le informazioni di EZ non erano di alto profilo. Galindo non era stato incriminato. Nessuno stava attivamente cercando una spia.

Avevi dato qualche indicazione agli sceneggiatori di Mayans per mettere insieme EZ e Letty? Mi sono piaciute le scene che hanno condiviso nel poco tempo a disposizione e penso che potrebbero portare ad una grande storia.

Amo il personaggio di Letty e Emily Tosta le ha dato vita in modo splendido. Il suo flirtare con EZ era sincero, ma penso lo abbia fatto anche per incasinare gli istinti paterni di Coco, per assicurarsi che stesse prestando attenzione a sua figlia. Se Mayans M.C. otterrà le 7 stagioni che merita, sono certo che Elgin continuerà ad espandere il rapporto di EZ e Emily. Quei due sono troppo divertenti da guardare.

Durante tutta la tua carriera di sceneggiatore/produttore, hai avuto il tema comune di poliziotto buono/cattivo vs criminali, miscelato con tensione razziale. In che modo i mesi passati tra COVID e BLM hanno cambiato i tuoi progetti futuri in termini di scrittura e produzione?

Grande domanda. Ho quasi postato un video in cui discutevo di alcuni di questi temi, ma mi sono reso conto che l’ultima cosa che serviva fosse un altro tizio bianco a Hollywood che raccontava cosa provasse… Tuttavia, visto me l’hai chiesto, sì, ho avuto modo di riflettere a lungo. La pandemia ha cambiato la nostra vita, comportando adattamenti che stiamo tutti imparando a mettere in pratica. Ma il movimento BLM è stata un’esperienza che ha cambiato l’anima. Assistere a tutto ciò com’è nato e si è evoluto…ha avuto un profondo impatto su di me. Sono stato costretto a guardare dentro di me, al mio lavoro e chiedermi “A che cosa sto contribuendo?” Ho scritto show su poliziotti bianchi razzisti e motociclisti bianchi razzisti. Mi piacerebbe pensare di non avere glorificato i loro comportamenti, ma potrebbe essere una caz*ata. Forse è quello che ho detto a me stesso, così da riuscire a guardare negli occhi i miei figli. Non so… Ma quello che so è che la morte di George Floyd e la catena di eventi che ha messo in moto ha cambiato la mia energia creativa. Mi ha fatto cadere dal mio comodo piedistallo. Ovviamente, non posso scrivere dal punto di vista di una persona di colore. E’ il motivo per cui ho affidato Mayans MC a Elgin James. Ma posso cercare progetti che scavino un po’ più in profondità. Posso guardare al mondo, ai personaggi e alle relazioni attraverso lenti differenti: una che può potenziare voci diverse. Una che può aprire le menti piuttosto che aprire le vene.

Unser dice che Gemma “Ha lasciato Charming quando aveva 16 anni ed è ritornata 10 anni dopo con un bambino e un club”. La mia domanda è: Dov’è andata? Come ha incontrato JT? Perché ha deciso di trasferirsi a Charming?

Gemma è scappata e si è unita agli hippy radicati nella California del Nord. Ha incontrato JT quando il club era agli inizi e nomade. E’ rimasta incinta e ha fatto quello che tutti i ragazzi fanno quando hanno bisogno di aiuto – è andata a casa. Così Gemma, JT e il club si stabilirono a Charming.

Volevo sapere come hai pensato alla morte di Bobby in SOA. La sua morte è sempre stata prevista in quel modo e con quella tempistica oppure hai pensato di far morire un altro membro al suo posto? La morte di Bobby è ciò che ha segnato il destino di Juice con Jax durante quella scena della confessione in prigione?

E’ stata una scelta molto difficile. Bobby era il consigliere di Jax, il suo amico più vicino. Ma sapevo come volevo chiudere la serie. Dovevo costruire l’arco emotivo che avrebbe ispirato la corsa finale di Jax. Per farlo, dovevo aprire la ferita scaturita dalla morte di Opie e l’unico modo era far morire Bobby.

Ho sempre pensato che fosse molto triste il modo in cui Juice abbia dovuto soffrire in prigione, tutto perché temeva il club venisse a conoscenza delle sue vere origini (suo padre era un uomo di colore). Ma ai membri attuali del club non importava nulla che fosse nero. Quindi ho trovato piuttosto triste che lui avesse questa paura inutile e abbia tradito il club a causa di questo timore. Credi che se Juice fosse stato onesto riguardo alle sue origini e non si fosse immischiato con Eli, sarebbe diventato comunque un traditore?

Grande domanda. Il club era la famiglia di Juice. Tutto ciò che desiderava e tutto ciò che aveva. Purtroppo, penso che la sua paura di perdere quel legame abbia prevalso sulla sua fiducia nella fratellanza. Temeva il proprio odio più di quello del club. E sì, è straziante. Adesso penso di aver bisogno di un po’ di torta…

Un momento epico della serie è stato quando SOA ha dato le patch ai Bastards. La mia domanda è, perché non hai approfondito cosa provassero SOA e altri club riguardo ai motociclisti di colore? Perché non è comparso nessun membro di colore di SOA in Mayans? Il biker nero è ancora trattato come l’ultima ruota del carro, come l’essere che si trova al livello più basso della scala sociale quando si tratta di partecipazione ai club top dei bianchi.

Si trattava di un equilibrio delicato, quello di affrontare la problematica della razza nel mondo MC. Ogni volta che chiedevo a membri bianchi di MC per quale ragione non vi fossero patch per uomini di colore, la risposta era sempre la stessa “E’ sempre stato così”. Volevo mantenere quel mondo il più autentico possibile e stavo molto attento a non inimicarmi la comunità fuorilegge, ma sapevo anche di voler cambiare questa cosa alla fine. Volevo che l’eredità di Jax e dello show fosse di spezzare quella catena di esclusione. Non potevo permettermi di portare molti attori del cast in “Mayans”. Sapevo di dover riportare Chibs e Montez per un arco narrativo, ma hai ragione ho mancato una grande occasione di ricordare al pubblico che avevamo dato la patch ai Grim Bastards. Forse Elgin può rettificare questa cosa nelle future stagioni.

Tra tutti gli show che hai fatto, qual è stato il personaggio dal quale è stata più dura separarti?

Jax. In parte per via del personaggio, in parte per via dell’uomo che lo interpretava. Charlie Hunnam ha cambiato la mia vita. Sarò grato per sempre per il suo talento e la sua amicizia.

Visto che il club esiste ancora dopo la morte di Jax e la storia di Mayans MC inizia due anni dopo quell’evento, come mai Happy sta marcendo a casa quando EZ e Angel lo trovano? Aveva lasciato il club? E’ stato cacciato?

Marcendo? Happy aveva una bella casa fuori Charming. E nei prossimi episodi vedrai è parte integrante dell’MC. Forse stavi guardando il mio nuovo show “Las Verdaderas Ancianas de Santo Padre”. Mercoledì sera alle 21 su UniMàs.

SOA aveva molte tematiche Shakespeariane implicite e cose che ad un primo sguardo si potevano non cogliere (ad esempio la donna senza tetto che sembra essere una presenza ricorrente e avere un qualche tipo di aspetto mistico). Amo cose di questo genere negli show. Sono curioso di sapere come ti è venuta in mente l’idea di includere queste cose? Sono divertenti per lo spettatore da notare, ma nel caso di Sons, hanno aggiunto anche un livello di mistero. La mia domanda è: nel caso della donna senza tetto sembrava avere un qualche tipo di aspetto mistico, c’è un motivo dietro questa presenza o semplicemente è aperta all’interpretazione personale?

L’elemento Shakespeariano mi ha permesso d’immergermi in tematiche non-realistiche. Sia che si trattasse dell’assurdità del dark humor o il tocco di misticismo che il fantasma di JT e la donna senza tetto aggiungevano. Ho provato ad usarli con parsimonia per non minare l’autenticità del mondo in cui è ambientato SOA. Ma fondamentalmente è una delle cose che preferisco dello scrivere uno show. Sapevo avrebbe permesso alle persone d’interpretare quelle anomalie come preferivano, dando loro un proprio significato. Mi diverto ancora a leggere le ipotesi dei fan su chi pensano sia la donna senza tetto.

Cosa speri che il pubblico ricordi, provi, impari ecc… dai tuoi show?

Non racconto storie per “influenzare” le persone. Trovo interessante scrivere di quei mondi, personaggi e relazioni che parlano a me. Ciò mi permette di esprimere quelle parti di me stesso che hanno bisogno di una voce. Non posso farlo da solo, come narratore ho bisogno che altri si siedano attorno a me per provare quest’esperienza. Parto dal presupposto che se alle persone piace la storia, allora condividono i miei interessi, i miei piaceri, i miei dolori. C’è un legame che si crea attraverso la condivisione. Mi mette in connessione. Quindi penso sia questa la mia speranza – creare connessione.

Qual è il tuo pensiero sull’arma a doppio taglio che è il lavoro della polizia? Personalmente nutro grande rispetto per le forze dell’ordine. Come ogni professione, ci sono i buoni e ci sono i cattivi. Se avessi scritto oggi The Shield o Sons, avresti scritto in maniera diversa i tuoi poliziotti?

La filosofia della polizia in questo Paese ha profondi legami con valori razzisti. Non sto dicendo che i poliziotti siano razzisti, sto dicendo che le origini storiche del mantenimento dell’ordine siano nate da una cultura della paura, del terrore. Questo difetto sistemico si è manifestato negli errori giudiziari a cui abbiamo assistito per decenni. Come qualsiasi altra cosa, la soluzione può iniziare solo quando conosciamo il problema. E sotto l’attuale leadership, dove la paura viene usata per alimentare il separatismo e l’odio, la questione è stata esposta ed è esplosa, e vediamo che adesso il problema è enorme. Così inizia l’attivismo. Ogni dipartimento di polizia sta estirpando le minacce pericolose. Sta cambiando tattiche, filosofia, ecc… “Tagliare i fondi alla Polizia” non significa eliminare la polizia, significa destinare fondi in soluzioni più efficaci per la comunità. Creare una cultura che metta il valore della vita sopra qualunque altra cosa. Non voglio sembrare troppo utopico, ma l’opposto della paura non è il coraggio. L’opposto della paura è l’amore. Tutto deve iniziare da lì per cambiare le cose. Chiedo scusa per la predica… E per rispondere alla tua domanda, al momento, non toccherei uno show poliziesco nemmeno con un taser di 3 metri.

Nel manoscritto di JT lui menziona una bellissima citazione di Emma Goldman sull’anarchia. Come ti sei imbattuto in questa citazione e come ti ha influenzato nel creare la dinamica del club?

Era l’ingenuità di JT post-Vietnam. Sognava una società indipendente, libera dall’autoritarismo che valorizzasse l’individualità e le libertà personali sopra ogni cosa. Tuttavia, per prosperare al di fuori delle costrizioni sociali, uno deve vivere ai margini. E quando vivi ai margini, sei soggetto alle leggi della sopravvivenza. Dove è il forte che detta la legge e il debole muore. La vera anarchia è un ideale irrealizzabile.

C’è qualche guest star in particolare che volevi recitasse nei tuoi show ma per qualche ragione non sei riuscito ad avere?

Ci sono stati vari grandi attori che, per un motivo o un altro, non siamo riusciti ad avere. I primi due che mi vengono in mente sono Chiwetel Ejiofor e Jack Huston. Li amo entrambi.

Come hai avuto l’idea della morte dell’Agente Stahl?
E’ la mia scena preferita!

Sapevo che sarebbe stata brutale. Stahl si è meritata quella fine. Ma sapevo anche che volevo avvenisse in modo privato ed intimo. Con quegli attori fantastici, volevo che si svolgesse come una perversa scena d’amore… ma senza il sesso e con tanto sangue.

Sono un uomo di colore e grande fan di SOA, la mia domanda è: ho visto diversi MC opporsi al movimento BLM. Come pensi che il Redwood Originals avrebbe reagito al movimento?

Beh, considerando che il lascito di Jax era cambiare questa situazione per SOA penso che, almeno RO, loro avrebbero supportato BLM. Ma non sono sorpreso che alcuni MC si stiano tirando indietro. E’ sempre stata una cosa che non sono riuscito a comprendere – non tutti ma molte di queste organizzazioni, formate in gran parte da persone appartenenti alla classe operaia, da sindacalisti e da uomini altamente intelligenti, che criticavano l’autorità e promuovevano libertà individuali, avevano un orientamento politico ultra conservatore e d’estrema destra. Come narratore ciò mi affascinava. Come sostenitore di centro-sinistra (sono registrato Indipendente), mi confondeva.

La canzone “John the Revelator” è stata introdotta per la prima volta nel finale della Stagione 1, quando Jax visita la tomba di JT durante il funerale di Donna. Poi è stata inserita di nuovo nell’episodio 6 della Stagione 6 quando Jax attraversa la clubhouse distrutta. C’è un significato speciale che collega le due scene?

Caz*o, sono sicuro ci fosse. Probabilmente riguardava i toni portentosi, funesti nella canzone “…Wrote the book of the seven seals” (che ha scritto il libro dei sette sigilli, n.d.r.). Mi piaceva anche come “Who’s that writin’?” suonasse come “Who’s that ridin’?” Forse Bob Thiele ricorda meglio.

Mi sono sempre chiesto: la relazione di Tig con Venus metteva a disagio gli altri Sons?

Non penso proprio. A quel punto, i desideri particolari e la reputazione di Tig nell’ignorare le norme stabilite erano stati ben accolti dal club. Onestamente penso che l’MC adorasse Venus. Tutti loro sapevano che fosse stata la cosa migliore mai capitata a Tig.

Jax decise di cambiare la clausola razziale per propria convinzione o dopo aver parlato con Juice e aver capito quali problemi mentali potesse causare?

Ho sempre sostenuto che il difetto tragico di Jax Teller fosse la sua profondità caratteriale. Era troppo sensibile e pensava troppo profondamente. Credo, per Jax, la divisione razziale fosse qualcosa di antitetico al concetto di fratellanza. Non è ciò che suo padre avrebbe voluto. Ma sì, penso la morte di Juice l’abbia fatto diventare qualcosa di personale per Jax. Desiderava che quel cambiamento fosse la sua eredità.

Sono un insegnante d’Inglese e uso SOA per insegnare l’Amleto. I miei studenti ed io abbiamo discusso su chi fosse il vero Orazio per Jax?

Nelle bozze iniziali, ho provato a modellare Opie in modo da creare una sorta di parallelismo con il rapporto di Orazio/Amleto, ma capii che nel farlo, avrei limitato l’entità del personaggio. Perciò, ho imparato ad appoggiarmi leggermente ai paradigmi. Comunque credo che Opie lo fosse, e in seguito Chibs.

Angel faceva parte dei Mayans quando Jax era Presidente di SOA? Penso che la linea temporale consenta loro di conoscersi

Abbiamo giocato con l’idea che tutti i Mayans conoscessero Jax. Il suo legame con Alvarez negli ultimi anni di SOA era considerato con profondo rispetto. Sono sicuro ci siano state occasioni per Angel e Jax d’incontrarsi. Quando abbiamo portato Chibs nella Stagione 2 di “Mayans MC”, abbiamo visto che lui conosceva Bishop e Taza. Penso che la tempistica potrebbe sincronizzarsi in modo tale che quando EZ si trovava a Stockton, i Sons stessero scontando la loro condanna.

Ho sempre voluto sapere di chi fosse stata l’idea di Chibs che beve un Jameson in scatola mentre era sul bus nell’episodio 3×13?

Quel pezzo di storia della televisione è stato frutto dell’ingegno di Tommy Flanagan e del nostro reparto degli oggetti di scena. Non posso prendermi alcun merito. Né alcuna responsabilità se Jameson ci facesse causa per mancanza di licenza d’uso.

La serie SOA ha avuto un effetto domino nel corso dello show, dove un incidente scatena una reazione a catena che alla fine ha portato a quel finale. Secondo la tua opinione, qual è stato il primo e più importante incidente che ha messo in moto il resto degli eventi dello show?

Ho sempre saputo quali fossero i maggiori effetti domino. Li ho pianificati in ogni stagione. La magia era guardare cadere quei pezzi del domino non programmati. Abbiamo provato a mantenere quel mondo il più autentico ed organico possibile. Come nella vita, le azioni innescano reazioni. Nulla accade nel vuoto. Così, scrivi un episodio, arriva il colpo di scena e all’improvviso quel colpo di scena mette in moto tutta una serie di conseguenze che non pensavi di esplorare. Avevo sempre un senso di dove far finire ciascuna stagione, la parte divertente era che non sapevo mai come caz*o arrivarci.

Juice più di qualunque altro personaggio sembrava aver bisogno del club, al punto persino di rischiare la morte piuttosto che affrontare la prospettiva di restare solo. Nel corso dello show, sembrava soffrire di problemi di salute mentale con frasi come “Inizio a pensare ai miei pensieri e mi perdo nei dettagli del nulla”. In qualità di persona che soffre di problemi psichici, è una cosa che mi è rimasta molto impressa. La mia domanda è, ciò che lo tormentava è stato il trauma che ha affrontato con il club o si trattava di qualcosa con cui era nato?

Era qualcosa con cui sono nato. Ogni personaggio è stato un terapeuta diverso per me. Con Juice, abbiamo esplorato la fragilità dell’animo umano. E la vulnerabilità di Theo (Rossi) ha portato quella caratteristica umana ad un’altezza che mai avrei immaginato. Credo che in ogni fuorilegge, ci sia un bambino smarrito. E a meno che quel bambino non venga ritrovato, confortato e amato, alla fine distruggerà ciò che desidera. Tutto finirà male.
La salute mentale e spirituale sono importanti tanto quanto il benessere fisico, se non di più. Ogni persona che conosco – letteralmente – è coinvolta in qualche pratica per aiutare la psiche o lo spirito. Che si tratti di medicine, terapia, chat di gruppo, riabilitazione, preghiere, meditazione, yoga… In questo mondo complesso e in continuo cambiamento, la nostra mente e il nostro spirito hanno bisogno di cura tanto quanto il nostro corpo. Se state soffrendo di qualche disturbo mentale o pensate che potreste soffrirne, per favore parlate con qualcuno di cosa vi sta succedendo. Condividere il segreto è come si guarisce. Vi assicuro, non siete da soli.

E’ stato difficile per T.O. sentirsi a proprio agio nel ricevere la patch da Jax dopo ciò che è successo con suo cugino? Jax aveva dato la sua parola che non l’avrebbe ucciso e nonostante fosse giustificato nel farlo, in nome di Opie, Jax non ha mantenuto la promessa. Pensi che T.O. si sia mai domandato se/quando sarebbe accaduto di nuovo?

Penso che abbia annullato la sua promessa a T.O. per via di Opie. T.O. comprendeva le leggi della strada, per quanto difficile fosse la morte di suo cugino per lui, non credo che ne facesse una colpa a Jax. E ogni altra promessa che SOA ha fatto ai Bastards è andata a buon fine.

Perdona il mio pessimo Inglese, sono di madre lingue Francese. Sono un grandissimo fan di Sons e per me, più di tutto, è una storia sulla libertà e di come la si perde…di come quando vuoi essere libero, puoi finire intrappolato e perdere questa cosa preziosa ed essere completamente alienato…. Qual è la tua idea di libertà? Pensi che sia percepita in maniera diversa in Europa e negli USA?

Il tuo Inglese è meglio di quello della maggior parte. Grande domanda. Penso che sia verissimo. Dopo la guerra in Vietnam, JT è tornato a casa, provando disperatamente a comprendere i confini tra l’individuo e lo stato. Il concetto stesso di anarchia – da Bakunin a Goldman – era sull’abolizione della classe dirigente che limitava le nostre libertà. Per quanto riguarda le percezioni diverse di cosa sia la libertà, sì, credo che ogni Paese, ogni territorio nel mondo abbia intrapreso una propria ricerca per la libertà. Ogni persona entro certi confini definirà la libertà in modo diverso. Per molti, la ricerca è una lotta quotidiana.

Amo che sia stato Abel a dire a suo padre che Gemma fosse l’assassina di Tara. Mi ha sempre incuriosito il ragionamento dietro questa scelta: perché proprio suo figlio?

Perché lui è…
Aspetta…
Il figlio dell’Anarchia.
Boom!

Cos’è quella tensione sessuale tra Tig e Gemma? All’inizio era molto evidente. C’era della storia dietro?

Siamo piuttosto certi che ci siano stati eventi multipartner con Clay, Gemma, Tig, Crow Eaters (le groupie di SAMCRO, n.d.r.) e qualche cadavere occasionale. Ma in quelle circostanze, il contatto genitale tra un amico e tua moglie è una voce accettabile sul menù. Tuttavia, a parte quell’occasione, non è bello avere rapporti sessuali con la old lady di un altro uomo. Tig spesso aveva problemi a ricordare in quale ristorante stesse mangiando.

Sono arrivato alla parte dove Nero scopre la verità su com’è morta Tara, in una scena così potente che mostra le emozioni di Nero mentre Jax racconta gli eventi. Potresti darmi qualche spiegazione su ciò che gli passava per la testa e anche perché non ha detto addio a Gemma?

E’ stata una parte divertente da scrivere e difficile da guardare. Jimmy e Charlie mi hanno scombussolato con le loro performance. Nero sapeva quale fosse il destino di Gemma, e sapeva anche che se lo fosse meritata. Odiava Gemma per ciò che aveva fatto e odiava se stesso perché continuava ad amarla. Volevo che Nero ricordasse i loro ultimi momenti insieme come attimi affettuosi, amorevoli. Non c’era nulla che lui potesse dire da riuscire a confortare entrambi.

Perché hai cambiato l’attore che interpreta Clay da Scott Glenn a Ron Perlman? Cosa non ti era piaciuto del primo pilot?

Abbiamo girato il pilot di SOA due volte (abbiamo fatto lo stesso con Mayans e quasi per le stesse ragioni). Scott Glenn è una potenza, un concentrato di talento. Il suo Clay era potente e avvincente. Ma il primo pilot mancava di vivacità. Era troppo pesante, si prendeva troppo sul serio. La cosa che amavo del frequentare gli MC era l’atmosfera: questi ragazzi ridevano e si divertivano. Devi trovare un po’ di sollievo quando vivi in un mondo così pericoloso. Così, ho riscritto la sceneggiatura, aggiungendo molto più humor nero. Con questi cambiamenti, il personaggio di Clay si era trasformato in qualcun altro. Ecco quando ho deciso di scegliere un altro attore. John Landgraf ed io abbiamo messo insieme una lista di chi pensavamo fosse il miglior attore per questa nuova versione di Clay. Ron Perlman era il primo nome su entrambe le liste.

Se Tara non fosse stata uccisa da Gemma, pensi che il destino di Jax sarebbe stato diverso?

Grande domanda. Non ne sono sicuro. Non credo avrebbe deciso di finirla in quel modo, quando l’ha fatto. Ma qualcuno potrebbe sostenere che il destino di Jax sia stato segnato nel momento in cui ha trovato il manoscritto di John. Quindi che alla fine, “questa vita” avrebbe preso “la sua vita”.

Sembra che ogni volta qualcuno oltrepassi una barriera razziale (la Lega dei Nazionalisti Americani che vende armi ai Niners, Darby che lavora con i Mayans, Trammel che lavora con i Sons ecc…) nascano ripercussioni e si finisce mutilati o uccisi. Era intenzionale, per mostrare quanto fortemente questi confini fossero segnati a Charming? O era soltanto diretta conseguenza dell’essere fuorilegge?

Sfortunatamente, entrambe le cose. I confini razziali nella comunità fuorilegge non solo corrono profondi, ma sono segnati nel sangue. Ho tentato di mostrare le conseguenze di quel comportamento in tutte le parti. Vale a dire, la paura e l’odio sono nascosti in tutti – bianchi, neri, latinoamericani ecc…

Due show che ho amato sono stati “Sons” e “The Shield”. Cosa pensi di aver portato da The Shield in Sons che è stato fondamentale, sia in positivo sia in negativo?

E’ dura distinguere una cosa dall’altra. Avevo scritto solo spettacoli prima di “The Shield”. Shawn Ryan (il creatore di The Shield, n.d.r.) mi ha insegnato come scrivere per la televisione. Mi ha aiutato a scoprire i miei punti di forza, e ha anche tollerato la mia mancanza di capacità relazionali. Se non fosse stato il mio mentore, non avrei avuto la carriera che ho oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto