Charlie Hunnam sarà nel film “True History of the Kelly Gang”

Charlie Hunnam Kelly Gang

L’attore inglese sarà uno dei protagonisti del nuovo film sulla storia del famigerato bushranger Ned Kelly.

Charlie Hunnam sarà uno degli attori protagonisti di “True History of the Kelly Gang”, nuovo film di Justin Kurzel (“Assassin’s Creed”, “Macbeth”), insieme a George MacKay (“Captain Fantastic”), Russell Crowe (“Il Gladiatore”), Nicholas Hoult (“Mad Max: Fury Road”) e Essie Davis (“The Babadook”).

Kurzel dirige il film scritto da Shaun Grant (“Berlin Syndrome”), la cui sceneggiatura è tratta dall’omonimo libro di Peter Carey sul famigerato bushranger Ned Kelly (interpretato da MacKay), uno dei più grandi fuorilegge di tutti i tempi, e sulle lande desolate australiane in cui è cresciuto.

Il ruolo interpretato da Charlie non è stato ancora rivelato. Dell’attore inglese, Kurzel ha detto a Variety:

“Mi sento così fortunato che Charlie abbia voluto unirsi al cast. Ha creato un personaggio unico nel suo genere per questo film e lavorare con lui è stata una delle cose migliori di quest’esperienza. E’ stato un vero onore lavorare con questa crew e un onore collaborare con degli attori così illustri e talentuosi.”

Per chi non conoscesse il soggetto, ecco la biografia di Ned Kelly:

Edward Kelly, detto “Ned”, fu un fuorilegge australo-irlandese nell’epoca coloniale inglese. Figlio e fratello di altri fuorilegge, definiti bushranger (coloro che si nascondevano nella prateria e boscaglia australiana per sottrarsi alla legge), Ned ne era considerato il Re per via delle sue abilità fuori dal comune. Infatti, era esperto nel furto di bestiame, nell’alterare i marchi a fuoco e sparava con un’ottima mira.

Alla fine dell’Ottocento si ribellò, insieme a suo fratello Dan Kelly e ai suoi amici Joe Byrne e Steve Hart (la “Kelly Gang”), alle ingiustizie sofferte dai suoi compaesani per mano della polizia della colonia britannica di Victoria.

Ned fu un personaggio che lasciò un segno nella sua terra e l’unico fuorilegge che tenne in ostaggio una città per tre giorni. Dopo una serie di rapine in diverse banche riuscì per anni a sfuggire all’arresto, finché con la banda di cui faceva parte anche il fratello Dan, fu intrappolato nella boscaglia a Glenrowan nel giugno 1880.

Nella sua ultima sfida, indossando l’armatura artigianale e un elmo cilindrico, avanzò verso la polizia sparando con due fucili. Fu ferito alle braccia, alle gambe e all’addome, prima di essere arrestato. Fu catturato il 28 giugno dopo una sparatoria nella quale furono uccisi Dan Kelly, Byrne e Hart.

Dopo la sua condanna a morte, si formò un massiccio movimento popolare per salvargli la vita, creando una petizione che raccolse 32.000 firme. Il governatore, tuttavia, fu irremovibile e l’impiccagione venne eseguita l’11 novembre 1880, all’età di 25 anni, davanti alla prigione di Melbourne e alla presenza di una folla di cinquemila persone.

Le sue ultime parole, secondo testimoni, furono: “Such is life” (“Così è la vita”).

La storia di Ned Kelly continua a dividere gli australiani, fra chi lo venera come un locale Robin Hood, che combatteva l’establishment difendendo i poveri e gli oppressi, specialmente irlandesi, e chi lo considera semplicemente come un ladro di cavalli e violento criminale.

La storia del celebre fuorilegge ha ispirato già la cinematografia: nel 1970 uscì il film “I fratelli Kelly”, diretto da Tony Richardson e interpretato da Mick Jagger, voce dei “Rolling Stones”; mentre risale al 2003 la pellicola “Ned Kelly”, diretta da Gregor Jordan, con Heath Ledger nel ruolo del protagonista Ned.

Lilly

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *